Il Corpus di Valencia

Caro Pippo e famiglia,

quanto tempo senza sapere niente di voi.
Speriamo vedervi come al solito d’estate. Quest’ anno ci piacerebbe che arrivaste un po’ prima per potere conoscere e partecipare alla festa del Corpus che, come abbiamo commentato tante volte, è spettacolare.

Come già sapete dipende dalla settimana santa, sarà dunque in questa occasione la terza domenica del prossimo mese di giugno.

Il centro della città di Valencia i giorni previ comincia a brillare, i balconi si riempiono di fiori, nella piazza della Madonna si fa un arazzo diverso per ogni celebrazione ed un tendone per fare ombra e accogliere tutti gli eventi.
È una possibilità eccezionale per conoscere una delle tradizioni più antiche di Valencia che risale all’anno 1355.
Il giorno prima possiamo fare una bella passeggiata per vedere i preparativi.

“Las rocas”, che occupano la piazza, sono delle carrozze usate per spiegare i misteri della religione al popolo. La domenica escono nella sfilata.
I cavalli le trascinano e portano bellissimi e tradizionali apparecchi.

Domenica a mezzogiorno esce la “Cabalgata del convite”, un vero e proprio spettacolo folclorico di musica, balli, personaggi diversi molto carini.  A me piace specialmente il gruppo della “Degollà” che rappresenta il mistero del re Erode ed è molto divertente, vanno cercando i bambini per picchiarli e dargli dolci, anche siccome fa tanto caldo domandano acqua e dai balconi la buttano. Sse volete possiamo andare insieme a loro e sicuro che ci rinfrescheremo.

Domenica sera esce la processione, conosciuta dal secolo XIV fino al XIX, come la festa grande della città. Potremo vedere i personaggi biblici, alcuni dei gruppi già visti la mattina: come “els pastorets”, “la Moma”, un ballo molto antico interpretato da sette uomini, uno dei quali rappresenta una donna, potete vederlo nella foto con il campanile del Micalet in fondo…

“els gegants” e “els cirialots” che da piccola mi colpivano tanto per le loro barbe e le pesanti candele che portavano.

Sfilano anche le rappresentazioni delle corporazioni dei sarti, dei falagnami, della seta, del comune, delle chiese, dei gruppi di preghiera, dell’adorazione notturna, dei ragazzi e delle ragazze che hanno fatto la prima comunione e quando arriva la custodia dai balconi cadono i petali di fiori a migliaia e insieme all’incenso creano un clima di grande solennità e spiritualità.

Non credete che sia un’occasione da non perdere?.
Per saperne di più e per praticare il vostro spagnolo potete visitare la web che hanno gli amici di questa festa:
http://www.corpusvalenciaamics.com/index.html

Speriamo avervi invogliato a venire a questa celebrazione con noi, sapete siete sempre benvenuti da noi.

Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...